Skip to content

Canyoning nell'Imberguet

 

Questo affluente della Vesubie offre ad inizio stagione una discesa di canyoning perfetta. Un percorso estremamente incassato che presenta tuffi sino a sette metri, toboga di varia lunghezza ed alcune impressionanti calate su corda. La progressione si svolge tra strette gole rocciose con alcune parti di nuoto alternate a zone di marcia. Quest’attività è consigliata ad un pubblico anche di debuttanti ma in buona condizione fisica.

Dopo essersi incontrati con la nostra guida, vicino al piccolo paese di Saint-Jean-la-Rivière, organizzeremo una navetta di sei chilometri con le auto per raggiungere il parcheggio di partenza. Da qui, in cinque minuti raggiungiamo il corso d’acqua. 

I primi trecento metri della discesa sono attrezzati con cavi e gradini in metallo in modo da evitare le vasche per proteggere una specie endemica di gamberi che è qui presente.

Superata questa parte di cammino, iniziamo la discesa con una serie di piccoli tuffi e toboga. Il canyon diventa rapidamente molto stretto e verticale. In breve raggiungiamo un magnifico concatenamento di cascate e vasche sospese dove alcune calate ci permettono di superare gli ostacoli più alti. L’ultima parte è estremamente verticale e stretta, una serie di scenografiche calate su corda ci deposita direttamente all’affluenza con la Vesubie. Da qua una passerella sospesa sopra le acque agitate del fiume ci permette di raggiungere in cinque minuti la strada e le macchine.

 

Il canyon dell’Imberguet è divertente e tecnico senza essere estremo e può essere un’ottima iniziazione a percorsi più lunghi come Riolan o La Maglia.

Le gole della Vesubie si trovano tra Nizza e le Alpi Marittime, in questa zona potrete unire il canyoning ad altre attività, come ad esempio la via ferrata di Lantosque.

Caratteristiche

  • Livello: sportivo
  • Durata dell'attività: 4h00
  • Durata totale: 5h00
  • Accesso: 5 minuti
  • Ritorno: 10 minuti
  • A partire da: 14 anni
  • Tuffo obbligatorio: 2 metri
  • Calata obbligatoria: 25 metri
60 € a persona
Play Video

Informations complémentaires

Informazioni generali

L’Imberguet si trova nella valle della Vesubie, a trenta chilometri da Nizza. Da Castellane dobbiamo contare quasi un’ora e trenta di strada, ma questo percorso in primavera risulta essere una delle migliori alternative ai canyon del Verdon. Più breve come distanza rispetto agli altri canyon alla giornata proposti, il grande numero di calate qui presenti richiede tempo ed attenzione. Un’alternanza perfetta di ostacoli divertenti ed ostacoli tecnici.

Caratteristiche verticali

Con duecento metri di dislivello su novecento di lunghezza, questo è un  percorso fortemente verticale. Sono presenti numerose calate su corda di diverse altezze, mai difficili ma alcune molto impressionanti. L’accesso ad alcune calate domanda manovre specifiche ed una buona organizzazione del gruppo per facilitarne lo svolgimento. Numerose sono comunque le cascate che permettono tuffi e toboga.

Caratteristiche acquatiche

Canyon dalla portata modesta, l’Imberguet non è praticabile in piena estate quando è generalmente secco. Da praticare quindi a maggio e giugno. Nonostante sia molto incassato e ombreggiato, la temperatura dell’acqua non è mai eccessivamente fredda e la progressione è piacevole. Le parti di nuoto sono brevi e limitate all’uscita dalle vasche.

“Engagement”

La progressione si svolge in attraverso gole profonde ed incassate ed è presente una sola uscita intermedia. La parte finale è sorprendente: arriviamo direttamente sulle rive della Vesubie dove il rumore dell’acqua è assordante. Un percorso perfetto per scoprire gli aspetti più tecnici del canyoning.

Prenota adesso

Information Covid-19

Reprise de nos activités au 7 juillet 2020


En raison du contexte sanitaire, des mesures imposées par le gouvernement et en accord avec notre syndicat (SNAPEC) nous avons décidé de ne pas proposer de sorties pendant le mois de juin. La distanciation physique et les conditions d’hygiène imposées actuellement nous apparaissent incompatibles avec notre vision de la profession. La proximité avec nos pratiquants durant l’encadrement est une nécessité pour nous. C’est un gage de sécurité et de pédagogie ! De plus, les produits virucides recommandés pour désinfecter le matériel sont très nocifs pour les rivières et la faune qui y vit, nous ne voulons pas y avoir recours. 
Toute l’équipe se prépare pour vous accueillir dès le mois de juillet, lorsque de meilleurs conditions seront réunies pour partager des bons moments ensemble. En attendant nous restons à votre disposition pour prendre vos réservations et répondre à toutes vos questions.

A bientôt. Franck et Marco